mercoledì 19 marzo 2014

Papà


Ci sarà un momento un giorno in cui tornerò a volare
Ci sarà un momento un giorno in cui tornerò a sognare
Ci sarà un momento un giorno in cui sentirò l’odore della pioggia
E non mi farà più male …
Ma adesso no
Ora stringo i pugni e le mie dita si lacerano al contatto con le unghie
Urlo urlo sono giorni che urlo in silenzio il tuo nome
...
E ti scorgo lontano nell'infinito a nasconderti a non rispondermi
Un velo di bianco ed azzurro si frappone fra me e te ... 
e vedo  tutti quei volti
 al tuo passaggio si girano a guardarti ... ti accompagnano
 ... non ne riconosco alcuno
E come se tu camminassi su un altro piano
E come se io volessi accompagnarti fino a lì
E come se tu volessi farti accompagnare
 per poi doverti lasciare andare
E ti chiamo ti chiamo 
Invoco il tuo nome in silenzio 
qui dentro nessuno mi sente nessuno mi ascolta
E potrei andare avanti così per ore ed ore papà … Luli

©

19 maggio 2013

Nessun commento:

Posta un commento